itenfrdeptrues
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 292

Sabato, 15 Dicembre 2018 18:13

Terme romane Acconia di Curinga

Scritto da Antonello
Vota questo articolo
(0 Voti)

Curinga sorge su di una collina circondata dagli ulivi argentei al batter dei raggi del sole, in una posizione panoramica straordinaria che domina tutta la Piana di Lamezia Terme,

e come da una finestra, posta sul Golfo di Santa Eufemia, si può scorgere guardando verso il mare lo Stromboli e la Sicilia. L’origine di Curinga è da rintracciare in epoche antiche, i ritrovamenti sul luogo testimoniano la presenza di insediamenti umani fin dal periodo Neolitico. Durante il periodo della Magna Grecia Curinga era denominata Lacconia (l'attuale Acconia).

La frazione di Acconia, di origine ancora più antica del centro stesso di Curinga, conserva i resti importanti dell’epoca Romana, costituiti da un importante complesso termale, detto anche "tempio di Castore e Polluce", l'unico, in tutta la Calabria, che si conserva fino quasi all'altezza della copertura.

Il rinvenimento di una moneta di bronzo Diocleziana ha consentito di stabilire il periodo di appartenenza dello stabilimento, facente parte di una grande villa monumentale della fine del III-IV sec A.C., identificata da alcuni studiosi con la statio di Annicia,luogo dove si pensa che passasse la Via Popilia che da Roma portava a Reggio Calabria. 

Le terme romane di Acconcia si presentano in un ottimo stato di conservazione, è visibile il calidarium, la zona dedicata al bagno caldo, e il frigidarium, la zona dedicata ai bagni freddi, a pianta rettangolare, con abside, che costituisce il più antico segno della presenza della Cultura Cristiana nella Piana Lametina.

Senza dubbio, visitare un luogo così, immerso nella natura, tra il verde delle montagne, a quattro passi dal mare, dalle belle spiagge, in un’atmosfera ricca di storia, consente alla mente di fare un tuffo nel passato, facendo vivere nella propria immaginazione lo svolgersi della vita di un tempo dai ritmi lenti.

Delle cose di una volta, sono ancora rintracciabili in zona, l’arte della tessitura, con i suoi dolci ricami. Vale davvero la pena visitare posti come questi, dove si possono scoprire tante piccole ricchezze e in Calabria posti così ce ne sono tanti.

Letto 228 volte Ultima modifica il Venerdì, 21 Dicembre 2018 10:59

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Lamezia Terme

1 commento

Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli più popolari

  • 08 Marzo – Festa della DONNA
    08 Marzo – Festa della DONNA

    Una donna è il cerchio completo. Dentro di lei c’è il potere di creare, nutrire e trasformare
    Diane Mariechild

  • Terme romane Acconia di Curinga
    Terme romane Acconia di Curinga

    Curinga sorge su di una collina circondata dagli ulivi argentei al batter dei raggi del sole, in una posizione panoramica straordinaria che domina tutta la Piana di Lamezia Terme,

  • Lamezia Terme
    Lamezia Terme

    Dall’alto del promontorio, i resti di un’antica civiltà, dominano il paesaggio. Dalla cima di quel promontorio, dove sono i resti del Castello normanno di Lamezia Terme, inconfondibile è il paesaggio

Hotel Paradiso

Hotel Paradiso è una struttura modernissima che offre ospitalità in Calabria per tutte le esigenze. Per i tuoi soggiorni di lavoro o per la tua vacanza in Calabria l'Hotel Paradiso a Falerna è pronto a soddisfare tutte le tue esigenze.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre offerte

{emailcloak=off}

Ricerca

itafsqarhyazeubebgcazh-CNzh-TWhrcsdanlenettlfifrglkadeelhtiwhihuisidgajakolvltmkmsmtnofaplptrorusrskslesswsvthtrukurvicyyi