itenfrdeptrues
Martedì, 06 Agosto 2019 03:10

Torre Rupe (o Torre Lupo) @ Falerna Marina

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Falerna, data la vicinanza alla costa, fu sempre soggetta ad attacchi di varie popolazioni straniere e gli spagnoli, nel XVI° secolo, decisero di innalzare quella che ora è conosciuta come Torre Lupo.

Fin da tempi antichi, la Calabria ha sempre dovuto difendersi da attacchi di popoli stranieri che giungevano sulle coste per razziare i villaggi esistenti o per installarsi e arricchire quel crogiolo di culture da cui deriviamo. Greci, Romani, Arabi, Turchi Normanni, Spagnoli e Francesi sono solo una piccola parte dei popoli che passarono sulle nostre terre e, tra questi, molti decisero, per varie e sicuramente valide ragioni, non solo di saccheggiare le aree ma di stabilirvisi definitivamente. Nell’ottica appunto di questa politica d’insediamento, era di fondamentale importanza difendersi dalle frequenti visite d’invasori stranieri. Ed è proprio a questo fine che, durante il loro regno, gli Spagnoli iniziarono ad innalzare delle torri, poste per lo più in straordinarie posizioni panoramiche, su delle colline o delle rupi, in modo che potessero comunicare tra di loro con particolari segnali di fumo o luminosi.

Falerna, data la vicinanza alla costa, fu sempre soggetta ad attacchi di varie popolazioni straniere e gli spagnoli, nel XVI° secolo, decisero di costruire quella che ora è conosciuta come Torre Lupo. Posta in cima alla rupe, di fronte al mare blu, questa torre si trova a circa 60 m di altezza, a Falerna Marina. La rupe a strapiombo diede il nome alla torre, torre Rupe, che si è a mano a mano sostituito col nome torre Lupo per le sembianze di un volto di lupo nella roccia. Torre Lupo, si collega verso sud con la Torre di Capo Suvero o Torre dell'Ogliastro di Gizzeria dove si trova anche la torre di Santa Caterina o torre dei Cavalieri e ancora più vicino il Bastione dei Cavalieri di Malta anche se ricadente nel territorio del comune di Lamezia Terme, e verso nord con la Torre del Piano di Terina a Nocera Terinese comunicante a sua volta con la torre di Coreca.

La fortezza ha forma tronco-conica con apertura sul lato mare. L'interno è costituito da una cameretta quadrata con lato di m. 3,20, impercettibile dall'esterno. Lo spessore del muro è di m. 2,50, mentre la base misura all’esterno m. 8,91. 

Oggi rimane un luogo di memoria, immerso in un belvedere naturale che si divide tra il verde della piana lametina e il blu del mare che si può osservare per un lungo tratto di costa. In un clima di pace, è bello osservare questi ruderi che sicuramente avrebbero tanto da raccontare, contornati dal verde fogliame di enormi alberi di eucalipto, che fanno da contrasto al blu del cielo e del mare. E poi, lo sguardo si perde ad ammirare la magia del moto ondoso e ascoltando il suo dolce suono, lo seguiamo fino a riva dove il blu sbiadisce fino a diventare una nuvola di spuma bianca che si perde sulla sabbia fine.

La torre è raggiungibile in auto, per una stradina asfaltata che conduce fino a pochi metri dallo strapiombo, vi si accede dalla SS18, tra il km 360 e il 361, nei pressi del ponte sul Torrente Cartolano. Da qui, dopo esser passati sotto un ponticello, bisogna girare a destra e successivamente proseguire dritti per 500 m su un tratto terminante con una leggera salita, giunti qui s’intravede sulla destra la torre, qui si può lasciare l'auto e poi a piedi per una stradina sterrata si arriva fino alla torre, dove si può ammirare, oltre alla bellezza della torre, il suggestivo panorama mozzafiato sulla costa. Straordinaria è la vista del mare azzurro nel suo perpetuo ondeggiare. 

Torre Lupo dista solo 3 km dall'Hotel Paradiso!

 

Letto 20 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Agosto 2019 04:04

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli più popolari

  • Bastione di Malta @ Lamezia Terme
    Bastione di Malta @ Lamezia Terme

    Simbolo principale dello stemma araldico del comune di Lamezia Terme, il Bastione di Malta rappresenta uno dei monumenti architettonici rimasto quasi intatto nel territorio e rientra nella schiera del sistema difensivo costiero di epoca medievale delle coste calabresi.

  • Castello Normanno-Svevo @ Lamezia Terme
    Castello Normanno-Svevo @ Lamezia Terme

    Henry Swinburne descrisse, nel 1778, il castello di Nicastro come “un romantico rudere in posizione pericolante sul letto di un fragoroso torrente che scorre giù in una valle buia e boscosa”.

  • Torre Rupe (o Torre Lupo) @ Falerna Marina
    Torre Rupe (o Torre Lupo) @ Falerna Marina

    Falerna, data la vicinanza alla costa, fu sempre soggetta ad attacchi di varie popolazioni straniere e gli spagnoli, nel XVI° secolo, decisero di innalzare quella che ora è conosciuta come Torre Lupo.

Hotel Paradiso

Hotel Paradiso è una struttura modernissima che offre ospitalità in Calabria per tutte le esigenze. Per i tuoi soggiorni di lavoro o per la tua vacanza in Calabria l'Hotel Paradiso a Falerna è pronto a soddisfare tutte le tue esigenze.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le nostre offerte

{emailcloak=off}

Ricerca

itafsqarhyazeubebgcazh-CNzh-TWhrcsdanlenettlfifrglkadeelhtiwhihuisidgajakolvltmkmsmtnofaplptrorusrskslesswsvthtrukurvicyyi